S5 Oasis - шаблон joomla Видео
Articoli

In banchina negozi per la nautica, ristorante, bar e piscina

Finalmente lo si potrà chiamare porto. Mattone su mattone, accanto alla banchina dello scalo di Perd'e Sali, sta sorgendo una serie di edifici che contribuiranno a ridare vita alla località turistica di Sarroch. Negozi, ristoranti, uffici del porto, due piazze, una piscina. E due ettari di verde che si affacciano sul golfo.

I finanziamenti
Il progetto, finanziato dalla legge regionale sull'occupazione, costerà due milioni di euro, e a lavori conclusi permetterà all'approdo di Sarroch di fare un notevole salto di qualità. L'obiettivo infatti è, oltre a ridare vita al porto che conta duecento posti barca, innescare un meccanismo che avvicini un numero di turisti sempre maggiore. Le attività commerciali, che sorgeranno sotto un porticato in legno che si affaccia sul porto, offriranno vantaggi economici al contesto sociale, dando la possibilità di creare nuovi posti di lavoro non solo stagionali. La piazza, che verrà lastricata in calcare bianco, ospiterà al proprio centro un ristorante e una piscina, e sarà orlata di palme e aiuole verdi che si estendono su vialetti pavimentati. Insomma le misure per assurgere Perd'e'Sali a zona turistica ci sono. 

Il piano
«Il progetto non si riduce al semplice contesto portuale - spiega il sindaco, Mauro Cois - l'iniziativa va valutata in proiezione futura con il prossimo insediamento già convenzionato, della lottizzazione CalaZavorra sul promontorio che domina la costa, che prevede un significativo insediamento non solo alberghiero». La realizzazione della rete fognaria aspettata dai residenti della frazione da decenni, in attesa che il tanto agognato depuratore esca dal mito e cominci a funzionare sul serio, e l'edificazione della chiesa parrocchiale, sono per l'amministrazione comunale la prova tangibile di un progetto di rilancio serio della zona turistica del paese. «La serie di costruzioni che stanno nascendo nell'area portuale rappresentano una scommessa economica e sociale per il nostro paese», prosegue Cois, «infatti non solo puntiamo a rilanciare l'attività cantieristica dello scalo e a captare il maggior numero di imbarcazioni, ma anche a creare un punto di riferimento per il tempo libero». 

I locali
Il progetto, che dalla matita dell'ingegnere Raffaele Sundas sta prendendo velocemente vita, sarà pronto tra pochi mesi. I sei locali a schiera ospiteranno diverse attività commerciali e a artigianali di supporto alla nautica. Gli uffici del porto e la torretta di controllo del movimento marittimo saranno accolti al secondo piano di una delle costruzioni. Non appena i lavori saranno conclusi sarà il movimento creato delle imbarcazioni a decretare il successo del progetto di rilancio di Perd'e Sali e a rivelare se anche Sarroch potrà considerarsi una località turistica.

Ivan Murgana

Contattaci

Vorresti darci qualche suggerimento, metterci a conoscenza di qualcosa o inviarci delle foto? Contattaci e ti risponderemo al più presto!
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.